30 Lug

Professione semplice di fra Moses Fidelis

Sabbato, 28 luglio 2018, a Saltpond (Ghana) fra Moses Johnmaria Fidelis, dopo un anno di discernimento (noviziato), ha professato i suoi voti semplici.

 

I dieci novizi erano di diverse nazionalità (Ghana, Burkina Faso e Nigeria). In un clima molto calorosa sostenuti dalle preghiere intense e i canti pieni di gioia dei confratelli e dei familiari, dopo un anno di noviziato, loro hanno promesso di vivere in obbedienza, senza nulla di proprio e in castità per un periodo di tempo.

Questo momento ha un importanza particolare nel cammino di consacrazione a Dio dei frati minori conventuali. In modo publico dopo un sostenuto discernimento, nelle mani del superiore maggiore o del frate che ha ricevuto il suo mandato, quelli che si sentono ispirati da Dio dichiarano in modo publico che sono pronti di vivere questo impegno speciale.

La nostra Custodia ha avuto la gioia di ricevere tramite questo atto un giovane proveniente dalla Nigeria, fra Moses Johnmaria Fidelis, ma che fa parte dalla nostra familia religiosa della giurisdizione di Oriente e di Terra Santa. I suoi voti sono stati ricevuti da fra Lucian Abalintoaiei delegato dal Custode.

Ringraziamo il Signore per questo dono di fra Moses e rimaniamo uniti nella preghiera perché il suo cammino sia vissuto sempre nel ascolto della voce del Signore.

 

fr. Lucian Abalintoaiei

 

Professione Semplice Di Fra Moses Fidelis

Flickr Album Gallery Powered By: WP Frank
30 Lug

Messa di congedo dalla communità di Iskenderun

Domenica, 15 luglio 2018, il Custode d’Oriente e di Terra Santa, fra Anton Bulai ha partecipato alla Messa di congedo dalla comunità di Iskenderun (TR).

 

La messa del 15 di luglio 2018 celebrata nella cattedrale del Vicariato Apostolico di Anatolia ha segnato la conclusione della tappa della presenza dei Frati Minori Conventuali a Iskenderun.

Hanno partecipato la comunità di Iskenderun con la sua composizione molto ecumenica, il Vicario Generale del Vicariato, p. Paolo Raffaele Pugliese OFMCap, p. Robert Bondea OFMCap dalla comunità di Mersin e le tre sorelle della congregazione Figlie della Chiesa da Tarso, la bella presenza cristiana nella città di nascità del apostolo Paolo.

È stata una celebrazione commovente e dolorosa perchè e stato come se si strappasse un albero dalle radici per trapiantarlo in un’altra parte. Sono state tante le esperienze vissute e condivise; sono state numerose le sofferenze. Basterebbe ricordare l’uccisione di S. E. Mons Luigi Padovese e i 5 anni seguenti di insicurezza e di attesa di un vescovo.

Nello stesso tempo abbiamo ringraziato il Signore per i doni che ci ha dato a noi e ai nostri fedeli in questi ultimi 15 anni, tempo in cui sono passati 13 fratelli francescani conventuali. Sono stati anni di sofferenza ma anche anni belli, perché questo è stato un tempo che ci ha purificato e ci ha rafforzato nella fede, nella donazione e nella vocazione tutti noi: frati e fedeli. Iskenderun resterà per noi un posto di nostalgia, perché è un posto bello, di silenzio e di pace interiore dove il Signore parla à chi sa ascoltare. Iskenderun è il posto della preghiera umile e fiduciosa. Iskenderun è il posto dove il Signore fa scorrere lacrime di consolazione e lacrime di gioia che scaturisce dall’incontro con Lui.

Guardo e leggo questa storia con fede. I frati che hanno vissuto la, non erano né i migliori né i peggiori. Sono stati i frati che il Signore gli ha voluti là: il Signore ha voluto che siano questi fratelli e non altri.

 

fr. Anton BULAI

Custode d’Oriente e di Terra Santa

Iskenderun, 15.07.2018

Flickr Album Gallery Powered By: WP Frank
19 Lug

Giubilei à “Sant’Antonio di Padova” Sin el Fil (Beirut-Libano)

Quest’anno, la festa del nostro santo patrono Antonio di Padova ha preso una dimensione più solenne.

Abbiamo celebrato vari giubilei e eventi: il settantesimo anniversario di ordinazione sacerdotale di fra Massimiliano Maria Chilin, il cinquantesimo della presenza della nostra fraternità francescana conventuale a Sin el Fil, il trentesimo della consacrazione della chiesa e l’inaugurazione della via dedicata al santo taumaturgo.

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/lp_BZh52eAU” frameborder=”0″ allow=”autoplay; encrypted-media” allowfullscreen></iframe>

Un gran numero di autorità ecclesiastiche e civili assieme ad una folla di fedeli si sono uniti a noi per rendere grazie al Signore per la sua fedeltà e la sua bontà.

Ad multos annos!

 

fra Roger Kouyoumdji

Messa solenne presieduta da mons. Ivan Santus, segretario della Nunziatura Apostolica, per il settantesimo di ordinazione sacerdotale di fra Massimiliano M. Chilin, missionario in Libano dal 1966.

 

Fra Massimiliano M. Chilin
ordinato a Lourdes (Francia) il 29 giugno 1948.

Taglio della torta tradizionale alla presenza del nostro vescovo mons. César Essayan, OFMConv.

Processione con la reliquia e la statua
di sant’Antonio di Padova.

Processione con la reliquia e la statua
di sant’Antonio di Padova.

Nostro vescovo mons. César Essayan, OFMConv., presiede la messa solenne giubilare della solennità di sant’Antonio di Padova.

Taglio della torta giubilare.
Da sinistra a destra: fra Felician Tamaş (guardiano), Sig. Nabil Kahalé (sindaco di Sin el Fil), mons. César Essayan (vicario apostolico) e fra Roger Kouyoumdji (parroco).

Inaugurazione della via sant’Antonio di Padova davanti alla nostra chiesa omonima.

 

 

10 Lug

Oriente e Terra Santa: Capitolo ordinario – parte II

Dal 2 al 6 Luglio 2018 a Istanbul-Turchia, i frati della Custodia provinciale d’Oriente e di Terra Santa hanno celebrato la seconda parte del Capitolo custodiale ordinario.

Il Custode provinciale d’Oriente e di Terra Santa, Fra Anton BULAI ha presieduto questo momento di vita fraterna. Erano presenti anche l’Assistente generale FIMP (Federazione Intermediterranea Ministri Provinciali) Fra Joaquin AGUESTA CUEVAS, e il Ministro provinciale della Provincia di San Giuseppe Sposo della B.V.M. in Romania Fra Teofil PETRIŞOR.
Ai frati che vivono in Turchia e Libano, si è unito per i lavori capitolari Fra Maurizio DI PAOLO, Procuratore generale dell’Ordine, per l’introduzione spirituale.
Durante il Capitolo, Fra Dominique MATHIEU che non era presente nella prima parte, quando è stato eletto membro del Definitorio custodiale, ha fatto il giuramento di compiere con dedizione questo servizio.
Durante questo Capitolo sono state prese delle decisioni importanti per la vita della Custodia: sono stati approvati gli Statuti custodiali, le attività pastorali e caritative, la gestione del patrimonio immobiliare, l’animazione vocazionale e la formazione.
Nella Celebrazione Eucaristica dell’ultimo giorno c’è stato il ricordo dei frati defunti, in particolare di Fra Alfons SAMMUT della Provincia di San Paolo Apostolo a Malta, che è stato per molti anni in Turchia e che il 28 Giugno 2018 è passato alla casa del Padre.
Nella stessa Messa i nuovi guardiani hanno prestato giuramento: Fra Martın KMETEC per la comunità di Büyükdere (Istanbul-Turchia), Fra Iulian PIȘTA per Beyoĝlu (Istanbul-Turchia), Fra Felician TAMAȘ per Sin-el-Fil (Beirut-Libano) e infine Fra Iosif Florin PETRILA per il Convento di Zahle (Libano).

 

Fra Lucian ABALINTOAIEI, Segretario del Capitolo

 

Capitolo Custodiale 2018 II

Flickr Album Gallery Powered By: WP Frank